Home / Attività / Autodiagnosi

Autodiagnosi

Permette di scoprire se il tessuto mammario è tutto morbido ed uguale oppure se esiste un indurimento circoscritto o una placca che sporge sotto le dita ed è diversa dal resto; deve essere praticato tutti i mesi nella settimana successiva alla fine della mestruazione o, nella donna gravida o in menopausa, in un giorno qualsiasi del mese; va eseguita così:

 

1) In piedi, davanti allo specchio, con le braccia tese prima in basso, poi in alto, osservare se esiste una sporgenza o un infossamento della pelle o del capezzolo, oppure una screpolatura o un ulcerazione di questo ultimo;

 
2) Spremere con delicatezza i due capezzoli per verificare l’eventuale fuoriuscita di un liquido incolore o variamente colorato;

 

 

 

3) Sdraiata con la mano sinistra dietro la testa, palpare il seno sinistro con la mano destra, tenendo le dita unite e distese, con un movimento circolare che comprende tutta la mammella (anche il capezzolo ed il prolungamento ascellare).

 

 

4) Eseguire nello stesso modo la palpazione del seno destro, utilizzando la mano sinistra e ponendo la destra sotto il capo.

Controlla anche

Il senologo Informa

Senologia Chirurgica Sede: Azienda Ospedale di Cosenza Dipartimento di Chirurgia Referente: Dr. Sergio Abonante La …